Lifestyle

Harry Potter BookTag

  • 29 Gennaio 2018
Harry Potter TAG

Ecco un tag che ho trovato su Youtube a tema Harry Potter.

Dato che amo questa saga sentivo doveroso esprimermi a riguardo, dando una chiave di lettura diversa a chi come me lo ha già letto/visto i film e stimolando chi non lo ha fatto a immergersi in questo mondo per ricavarne qualche ora piacevole.

  1. Quando e come hai conosciuto Harry Potter? L’ho conosciuto nel 2001 quando sono andata a vedere il primo film al cinema con mia madre. Avevo 10 anni e ci piacque così tanto che ci andammo una seconda volta per rivederlo e da allora, come tradizione, sono andata sempre con mia madre per vedere tutti i seguenti film.
  2. In che ordine hai letto i libri? In ordine progressivo dal primo all’ultimo. Iniziai appena dopo aver visto il primo film. Ricordo che all’epoca i libri costavano tantissimo e i miei genitori me li regalavano ogni Natale e compleanno!
  3. Qual è il tuo libro preferito e quale non ti è piaciuto? Il mio preferito è il primo perché sono legata a tanti bei ricordi, mentre quello che mi è piaciuto di meno è il quinto (“L’Ordine della Fenice”), che in generale è la parte della storia che ho trovato più noiosa.
  4. Qual è il tuo personaggio maschile preferito? Piton, sicuramente! Lui è il personaggio più vero, tormentato e romantico allo stesso tempo. Nonché è stato interpretato da un attore F A N T A S T I C O.
  5. Qual è il tuo personaggio femminile preferito? Luna, nel suo modo di affrontare le difficoltà della vita con una grinta ed equilibrio invidiabile.
  6. Dai un voto al tuo libro preferito e spiega perché. Darei un otto al primo libro dato che è nato come un libro essenzialmente per bambini, ma è scritto in maniera talmente accattivante da attrarre ancora anche gli adulti quasi 20 anni dopo la sua uscita.
  7. Migliore e peggiore trasposizione cinematografica? La migliore direi che è quella del Prigioniero di Azkaban, mentre la peggiore è L’Ordine della Fenice, che con le sue ambientazioni tetre mi lascia sempre una cattiva sensazione.
  8. Ambientazione migliore e peggiore? Il castello ed il campo da Quidditch.
  9. Weasley Preferito e quello che non puoi neanche sentire nominare? Ho apprezzato grandemente i gemelli per il coraggio e la vitalità, mentre il peggiore è di sicuro Percy.
  10. Qual è la tua creatura fantastica preferita? Gli Ippogrifi.
  11. Il mangiamorte preferito? Helena Bonham Carter è una divinità assoluta, ma un po’ troppo cattivella nel personaggio di Bellatrix quindi direi Lucius. In realtà, lui mi fa un po’ pena per il fatto di aver fatto sempre le scelte sbagliate e, alla fine quando Draco, il suo stesso figlio, lo respinge, sembra accorgersene. Il prezzo da pagare per le sue scelte di vita è sicuramente alto da pagare.
  12. Se fossi ad Hogwarts quale sarebbe il tuo passatempo magico preferito? Penso che passerei la maggior parte del mio tempo in biblioteca e da Hagrid a giocare con gli animali.
  13. Quale tra i big 7 è il tuo preferito? Emma Watson.
  14. Professore di Hogwarts preferito?Devo dire a pari merito la McGranitt e Lupin. Piton, anche se è il mio personaggio preferito, devo ammettere che non era un ottimo educatore.
  15. Incantesimo preferito? Lumos. Anche se la Smaterializzazione, se può considerarsi un semplice incantesimo, cambierebbe la vita.
  16. Possiedi libri non scritti dalla Rowling? Certo.
  17. Hai mai partecipato ad un raduno potteriano? No, ma mi piacerebbe molto.
  18. Hai qualche gadget potteriano? Una vestaglia da Cercatrice di Quidditch, una borsa con lo stemma di Hogwarts, gli occhiali di Harry Potter, Cluedo Harry Potter e tutte le action figures che regalava Esselunga con la spesa.
  19. Citazione preferita? “La felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda… di accendere la luce.” (Silente)
  20. Chi avresti voluto che morisse e chi avresti invece, salvato? Non vorrei cambiare nulla! La saga mi è piaciuta con i suoi pregi e i suoi difetti!
  21. Ti eri immaginato un finale diverso? No, mi immaginavo il classico “e vissero felici e contenti”. Quindi la conclusione è stata bella ma scontata.
  22. Materia preferita e quella che non studieresti? Studierei con piacere Rune Antiche, Cura delle creature magiche  e Storia della Magia, mentre non studierei Babbanologia per ovvi motivi.
  23. Cosa sceglieresti tra un gufo, un rospo e un gatto? Il gatto e il gufo.
  24. In che casa verresti smistato? Anche se avrei desiderato Corvonero, caratterialmente sarei stata di sicuro Grifondoro.
  25. Sei iscritto a Pottermore? Si, da pochissimo in realtà perchè un amico me ne ha parlato a Natale.
  26. Cosa pensi quando dicono che è solo un libro? Penso che è vero: è “solo” un libro pluri-premiato che ha dato vita a film che hanno incassato quasi quanto produzioni cinematografiche ben più strutturate e che continua a vendere anche 20 anni dopo la prima pubblicazione.
  27. Hai letto altri libri di Harry Potter? Ho letto “La maledizione dell’erede”, “Le Fiabe di Beda il Bardo” e “Il Quidditch attraverso i secoli”.
  28. Dono della morte preferito? Il suo dono più originale è il mantello che rende gli uomini un po’ simili a lei.
  29. Coppia preferita e non? Harry e Ginny sono una coppia male assortita secondo me sia dal punto di vista caratteriale che estetico. Invece la migliore è quella formata da Neville e Luna.
  30. Se potessi parlare con Zia Jo cosa le diresti? Le direi che ha fatto un ottimo lavoro e che se ne vuole scrivere altri 50 di libri io sono contenta.

Ho sempre voluto realizzare un post che riguardasse Harry Potter perchè questa saga mi ha stimolato sin da bambina a sognare, immaginare, creare cose fantastiche, credere che non ci sia nulla di male nel ritenere che anche noi abbiamo la magia nel nostro mondo. Dobbiamo solo ricordarci di accendere una luce che è nella nostra testa. Il mondo è pieno di energia: uomini, animali, terra, alberi. Sembra quasi sciocco pensare che tutte queste energie non entrino in contatto tra loro e non si influenzino in qualche modo. Non servono incantesimi perchè tutto ciò di cui abbiamo bisogno nella vita è uno stretto contatto con la natura e i suoi cambiamenti e con la profonda conoscenza di noi stessi. Entrambe cose che non solo ci permettono di crescere, ma anche di vivere una vita piena di avventure, belle e brutte che renderanno la nostra esistenza ricca.

Non c’è niente di male a sognare. Ricordati sempre che ciò che per te è importante non deve esserlo per forza anche per qualcun’altro. Tutta la differenza la fa quanto tu proteggi i tuoi sogni e i tuoi principi. Le più grandi battaglie e vittorie esistono nel cuore delle persone, non all’esterno.

Vivi, sogna, stai bene con te stesso, con gli altri, non arrecare danno alla natura, porta ciò che di buono hai nel mondo e il mondo non potrà sembrarti più magico perchè sarà stata una magia che hai creato tu stesso!

No Comments Found

Leave a Reply

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto